lunedì 23 marzo 2009

Job Placement - Il nuovo orientamento della Mediterranea

Photo gallery - FiXo

Nell'Aula Seminari della Facoltà di Agraria si è svolto oggi l'incontro organizzato dal Servizio Job Placement per presentare i risultati dell'attività che vede impegnato da più di un anno lo staff coordinato da Anna De Angelis.

L'Ateneo ha aderito al programma FiXo "Formazione e innovazione per l'occupazione" consentendo a più di 90 neolaureati di svolgere 6 mesi di tirocinio presso enti ed imprese della Provincia. Il feedback di questa esperienza è stata illustrata dai responsabili della Mediterranea, dalle imprese (GDM e Comune di Reggio Calabria) e da esperti sulla formazione e l'analisi statistica.

Dopo i saluti del preside Marcello Zimbone, al rettore Massimo Giovannini il compito di aprire i lavori con una introduzione di largo respiro che, partendo dalla constatazione della grave crisi economica si è allargata alla necessità di invertire la politica di tagli su ricerca e formazione che aumenta il gap nord-sud.

video


Il delegato per le attività di orientamento, prof. Giuseppe Zimbalatti, ha quindi introdotto il tema del convegno con una relazione sull'inserimento dei neolaureati della Mediterranea nel mondo lavorativo, alla luce della recente indagine di AlmaLaurea e illustrando anche le recenti iniziative sulla formazione post-laurea e professionale, che ha dato vita a due corsi (Esperti manti e erbosi - Formulazioni dolciarie innovative), nati dalla collaborazione con le imprese locali.

video

La dottoressa Paola Rampini, responsabile del marketing dell’area Transizione Scuola – Lavoro di Italia Lavoro, si è soffermata sui risultati nazionali del programma FiXo, con 17mila tirocini ed oltre 2mila inserimenti lavorativi. La Mediterranea "ha colpito nel segno: diventare un nodo dei servizi pubblici", è stato il complimento rivolto all'attività di Job Placement.


video

Attesa ed interessante la relazione di Andrea Cammelli, creatore e direttore di AlmaLaurea, il consorzio interuniversitario che è diventato un punto di riferimento per gli studi di settore. Con l'ausilio di diapositive ha riassunto i risultati della recente indagine sulla condizione dei neolaureati delle 52 università aderenti presentata (Link Mediterranea) nei giorni scorsi.

Condizione occupazionale dei laureati

Il fallimento della riforma, pubblicizzato da molta stampa, non trova riscontro nelle analisi di Cammelli, che si è soffermato sullo storico ritardo dell'Italia nei confronti dell'Europa sulla capacità di formazione avanzata. Altro mito da sfatare, il basso reddito dei laureati: malgrado le difformità nord-sud, permane nel medio e lungo periodo un ampio margine di reddito e occupazione tra laureati e diplomati. Dati in rapida evoluzione per la crisi che, dai dati presentati oggi, ha già dato segnali molto inquietanti nel primo bimestre del 2009.

video

Il prof. Giuseppe Catalano, Delegato rettorale per i Servizi agli Studenti del Politecnico di Milano, ha scelto la via della provocazione.

Una serie di quesiti posti all'auditorio, sulla capacità del mondo accademico di riflettere su se stesso. I dati di AlmaLaurea dovrebbero essere alla base delle scelte strategiche e formative, ma spesso rimangono solo argomento per tavole rotonde. Lo stesso ruolo formativo è spesso funzionale ai fabbisogni del mercato e sottrae alle università al più importante ruolo di formazione globale dell'individuo.

video

Si è soffermata sulle scelte formative della Regione Daniela De Blasio, Direttore Generale Azienda Calabria Lavoro, in particolare sull'evoluzione dei tirocini formativi che il rapporto con le università e le aziende ha contribuito a ridisegnare. Il ruolo di Calabria Lavoro non è di assumere laureati, ma favorire politiche per favorire l'occupazione in tutta la Regione.

video

Lucio Dattola, Presidente Camera di Commercio di Reggio Calabria, ha lamentato la difficoltà a pubblicizzare le numerose iniziative che l'associazione propone. La crisi economica attanaglia l'imprenditoria privata ma gravi sono le conseguenze anche nel settore pubblico. La Camera di Commercio, pure con bilanci virtuosi, è incastrata nel meccanismo del blocco di assunzioni che ne limita le attività. Solo nella collaborazione tra amministrazioni impegnate in un territorio difficile è possibile creare una "lobbie" positiva per superare le difficoltà.

video

Note critiche da parte dell'Assessore Politiche del Lavoro Attività Economiche e Produttive Comune di Reggio Calabria Candeloro Imbalzano. Esperienze significative, come WorkMed, non hanno trovato seguito.

La Regione non ha fornito sponde alle proposte comunali e la Provincia che "si ritiene depositaria", in forza di una normativa ampiamente superata, della prerogativa di mettere in campo opportunità lavorative.

Per superare l'empasse, il Comune, che ha presentato nuove proposte al ministro delle Politiche sociali, continua ad auspicare la massima collaborazione a tutte le istituzioni per creare investimenti e sinergie sul capitale umano costituito dai giovani del nostro territorio.

video

Slide Convegno - Elvira Calogero



Elvira Calogero
, responsabile del Centro Orientamento di Ateneo e coordinatrice Servizio Job Placement, ha raccontato nella sua presentazione, i numeri del progetto ed un'ampia sezione sui lusinghieri giudizi che le imprese e gli stessi laureati hanno espresso, con l'auspicio che il progetto possa proseguire.

video

Antonio Romeo, direttore amministrativo della Mediterranea, ha chiuso i lavori, ringraziando il team del Job Placement per i risultati conseguiti.

video

martedì 10 marzo 2009

La nuova vita di Universibus






Il bus gratuito per gli studenti della Mediterranea ritorna dopo una lunga pausa.


video

L’annuncio durante la conferenza stampa tenuta oggi al Rettorato per rilanciare il servizio che tanto successo aveva riscosso nel 2005. Presente la Regione rappresentata dall’assessore ai trasporti Demetrio Naccari Carlizzi e il rettore Massimo Giovanni con Antonio Romeo per l’Ateneo. Al tavolo anche una nutrita delegazione dei rappresentati degli studenti.

video

Antonio Romeo, direttore amministrativo, ha introdotto gli interventi sottolineando la stretta collaborazione tra Ateneo e Regione per riavviare il servizio e sullo stesso tema di è soffermato il rettore, complimentandosi per il supporto degli studenti che hanno collaborato con l’ing. Vitetta per mettere a punto i contenuti del servizio.


video



Nel suo lungo intervento, Demetrio Naccari ha sottolineato che stavolta la vita di Universibus non sarà soggetto agli umori politici, ma diventerà un servizio stabile inquadrato nell’ottica di una nuova offerta bilanciata tra tutte le provincie e gestita, in questa fase, da Regione e Università.


video

Gli studenti hanno sottolineato l'impegno dell'Ateneo a rispettare il patto con loro sottoscritto, ribadendo che sul fronte dei servizi Universibus dovrà aggiungersi agli altri in programma per favorire il diritto allo studio.

video


L’ing. Vitetta si è soffermato sugli aspetti tecnici, con le due linee ad alta frequenza che collegheranno, forse già dalla prossima settimana, la Cittadella universitaria alla città ma ha anche sottolineato quanto più impegnativa è la scelta di fornire servizi anziché promettere infrastrutture. Ha voluto, inoltre, sottolineare il desiderio degli studenti di aprire il servizio bus anche alla cittadinanza.


video
video


I dettagli dell'offerta di Universibus, riassunti in conferenza stampa, verranno resi noti nei prossimi giorni nelle pagine dedicate del sito di Ateneo.


universibus