mercoledì 21 luglio 2010

Rettorato, l'assedio degli studenti rimanda l'aumento delle tasse

Preannunciata da Facebook, puntale è scattata la protesta contro l'aumento delle tasse universitarie che il Senato accademico aveva approvato ieri.

Dalle nove gli studenti hanno cominciato a confluire in attesa dell'arrivo dei consiglieri. Quando il gruppo si è fatto più numeroso hanno occupato le scale di accesso al Rettorato.


Prima dell'inizio del CdA, i rappresentanti e altri studenti sono stati ricevuti dal Rettore che ha ascoltato i motivi della protesta e, in particolare quelli relativi al mancato coinvolgimento nelle decisioni sull'aumento.
Il prof. Giovannini, pur condividendo le ragioni della protesta ha difeso la necessità di rivedere tasse e relative fasce, sottolineando la particolare gravità della situazione in Calabria dove, il disavanzo della Sanità rende complessi gli interventi di riequilibrio della Regione.
La discussione si è trasferita poi nel Salone dove già erano presenti i consiglieri. Nuovo intervento del Rettore e dialogo con gli studenti per arrivare alla decisione: rinvio della discussione sulle tasse alla prossima settimana e nel frattempo consultazioni con i rappresentanti degli studenti per trovare la difficile quadratura.